Norvegia e Capo Nord: qualche dritta
Siamo Roberta e Francesco, abbiamo fatto tanti viaggi (che trovate nel nostro sito www.dueruoteperdue.it), ma qui vi proponiamo un vademecum per affrontare il Grande Nord, con tante dritte su strade, prezzi e cibo

Viaggio completo su: www.dueruoteperdue.it/1/2014_scandinavia_e_capo_nord

Dati salienti

Km percorsi 9.870 km

Durata e periodo 22 giorni, dal 9 al 30 agosto 2014

Nazioni attraversate SvizzeraLiechtensteinGermaniaDanimarcaNorvegiaFinlandiaSveziaPoloniaRep. CecaAustria

I luoghi più belli In Norvegia -> SognefjordTrondheimLofotenSkarsvåg; in Svezia -> Stoccolmaisola di Öland

Stato delle strade 

In Scandinavia asfalto ben tenuto e strade perfette sempre. Impressionante la quantità di ponti e tunnel, gratuiti per le moto ma spesso a pagamento (e salati) per altri mezzi. Negli altri Paesi attraversati, nulla da segnalare tranne rare strade malmesse in Polonia del Nord e Repubblica Ceca.

METEO

Dopo tanti viaggi in Europa (quasi) sempre con un meteo favorevole, stavolta ci siamo presi 21 giorni di pioggia su 22 di viaggio! A volte a secchiate, altre solo pioggerellina: è stata la nostra compagna di viaggio. Con qualche difficoltà in più, però abbiamo fatto tutto quello che ci eravamo prefissati, senza affanni eccessivi. E siamo anche stati fortunati nei luoghi più interessanti (ad esempio la mitica scogliera di Nordkapp), quando le nuvole hanno dato tregua e ci siamo goduti i magnifici scorci scandinavi.

ma gli alci dove sono!?

Avremo contato qualche migliaio di cartelli di pericolo con sopra questo animale, simbolo della Norvegia, ma dal vivo non ne abbiamo mai incrociato uno. Forse per fortuna, visto che raggiungono anche a 700 kg! In compenso ci siamo consolati con tante renne, affascinante animale allevato come da noi si fa con gli ovini.

PERNOTTAMENTI

Specialmente in Norvegia, ma un po' in tutta la Scandinavia, preparatevi a spendere molto per gli alloggi. Gli unici modi per non dissanguarvi sono: a) evitare gli hotel, preferendo ostelli e soprattutto gli onnipresenti camping (qui prendere i bungalow, disponibili con e senza acqua corrente); b) andare in coppia, meglio ancora in 4 persone, in modo da dividere le spese; c) arrivare verso le 18.30-19.00 nel luogo dove si vuole pernottare, in modo da fare un giro e non dover prendere il primo alloggio che si trova. Mettete in conto non meno di 60 euro a notte: vi potrà andare meglio o peggio, ma alla fine della vacanza quella è stata la nostra media... impegnandoci a spendere il meno possibile!

PASTI

La Scandinavia è cara anche per il cibo, ma con qualche accortezza potrete risparmiare anche sui pasti. Preferite i supermercati per pranzo, quelli più grandi hanno anche ottimi reparti gastronomia dove acquistare a peso tanti cibi diversi. In Svezia, a pranzo e nei giorni feriali, sfruttate il dagens lunch: anche in alcuni ristoranti costosi, infatti, a pranzo c'è la possibilità di pagare un fisso e fare un pasto completo, a volte a buffet. I prezzi sono intorno ai 10-14 euro a persona e in tal modo starete anche al caldo ed al coperto se è una giornata di brutto tempo.

TRAGHETTI

Tra le varie opzioni, noi abbiamo preferito non fare tutto via terra (passando dal famoso ponte che unisce Danimarca e Svezia, Copenhagen e Malmö) perchè questo avrebbe comportato un lungo giro per noi inutile. Abbiamo, invece, scelto il traghetto Hirtshals-Stavanger (compagnia Fjord Line), passando così dalla estrema punta nord della Danimarca al sud-ovest della Norvegia. Ci siamo trovati bene in questo modo e lo rifaremmo, tralasciando la pessima nottata di mare mosso della quale parliamo nella descrizione del viaggio poco più in basso. Ugualmente al ritorno, abbiamo scelto un'insolita soluzione: traghetto da Trelleborg, estremo sud della Svezia, per la città polacca di Świnoujście (compagnia TT-Line). Questo per vari motivi, tra cui risparmiare passando per la economica Polonia (benzina, alloggio e pasti, tutto meno caro!), evitare le pallose autostrade tedesche per la seconda volta e pagare anche poco il traghetto. Questa seconda tratta in nave è stata funzionale al nostro viaggio, anche se il livello di servizio a bordo del traghetto non era certo al livello della prima traversata verso la Norvegia.

QUANTO SI SPENDE?

Come è normale, dipende da moltissimi fattori (giorni totali di viaggio, alloggi, pasti, ecc.). Noi possiamo dirvi quello che più o meno abbiamo speso in 22 giorni di viaggio, risparmiando su alcune cose ma non rinunciando a qualche sfizio qui e là (meno di altri viaggi a dire il vero!). Con circa 3.500 euro totali in due abbiamo fatto tutto, compreso un cambio gomme al ritorno. Molto sotto questa cifra non si riesce ad andare, a meno di portarsi dietro la tenda...

Abbiamo consumato 453,46 litri. di benzina, spendendo complessivamente 780 €, percorrendo in media 22 km/lt.

QUANTI GIORNI CI VOGLIONO?

Noi fortunatamente avevamo 3 settimane e le abbiamo utilizzate tutte. A conti fatti è stata una buona cosa: abbiamo avuto qualche mezza giornata qui e là per fermarci a vedere ciò che meritava, senza per questo poi dover fare tappe da 1.000 km. Consigliamo quindi almeno 3 settimane, poi c'è gente che lo fa anche in 12 giorni (ma a che pro??).

www.dueruoteperdue.it